giovedì 7 maggio 2009

I meglio naziskin


Ce l'avemo noi, perché sono sostenuti dall'opinione pubblica e dallo Stato.

In Italia succede così.
In germania, invece, cosà. et allfinegirls.xxx

C'è chi impara, c'è chi no. Noi no.
A noi il fascismo piace tanto, e infatti rieccoci con un duce autoritario, razzista, maschilista, avido e corrotto... il ritratto, ahimé, dell'italiano medio.

2 commenti:

  1. Gobb, faccio a te lo stesso commento che ho fatto altrove: ne vale veramente la pena ?
    Si e' vero e' un'uomo orribile. Ma e' un'uomo che rispecchia alla perfezione l'italia attuale. Non mi spaventa il nano in se', mi spaventa il fatto che possa continuare a sparare cazzate su cazzate, ben conscio che la maggioranza della popolazione e' concorde con lui.
    Lavaggio del cervello ? Monopolio mediatico ? Si vero, ma tutto questo non e' possibile senza un vero e genuino consenso popolare, e l'attuale maggioranza rispecchia i desideri segreti di ogni italiano.
    Ha senso continuare ad alimentare questa "industria dell'indignazione" ?

    RispondiElimina
  2. Penso di sì.

    Ho questo modo di oppormi. Da qualche tempo pubblico roba poco approfondita, quindi forse sembro indignato irriflessivamente, "a gratis", ma ho già condotto analisi accurate di varie cose di cui mi interesso di solito, sia qui che altrove (tipo Mentecritica) e non ho il tempo, né più il cuore, di ripetermi.

    La mia opposizione non è morale, anche se di sicuro questa gente commette orrori che, li perpetrassi io, non mi farebbero dormire la notte.
    La mia opposizione è basata sulla constatazione del reale, sulla sua analisi in termini di cosa è veramente funzionale nel risolvere i problemi del Paese e di cosa no.
    Il ritorno (ma non se ne sono mai andati) dei fasci e la fascistizzazione della società sono cose che mi spaventano molto perché rappresentano qualcosa di mooooolto diverso. Il principale responsabile è quel signore là.

    Se pure piace alla maggioranza non vuol dire che la maggioranza abbia minimamente ragione a farselo piacere.
    Non ci sto ad essere parte di un Paese che ama l'eterodirezione, il leader forte e paterno.
    Il vero e genuino consenso c'è senz'altro, ma... allora?
    L'amministrazione dello Stato, se la gente davvero capisse gliene fregasse qualcosa, passa per provvedimenti inutili, ineffettivi o dannosi per lo Stato stesso. Qui parliamo di persone che fanno i propri interessi e non quelli di chi li ha votati... almeno in parte: gli evasori fiscali sono felicissimi.
    Io penso abbia senso continuare a sottolineare cosa sta succedendo, costantemente, e ad essere in grado di indignarsi per questo. Verrà utile quando ci sarà da organizzare la nuova Resistenza, temo.

    RispondiElimina, Xart

Prima di commentare leggi le regole.
No, sul serio. Ti conviene.